Per recuperare la password Recupera password
  • Testo più grande
  • Testo più piccolo
  • pdf
  • Imvia
  • stampa

Certificazione energetica. Dal 12 luglio le regole per i certificatori

11.07.2013
Certificazione energetica. Dal 12 luglio le regole per i certificatori

Regole più precise per i certificatori energetici che rilasciano l'Attestato di prestazione energetica, la nuova veste della certificazione energetica degli immobili. Le impone il DPR 75/2013 che entra in vigore il 12 luglio.

Infatti dal 6 giugno il DL 63/2013 ha introdotto l’Attestato di Prestazione energetica (APE) che ha sostituito l’ACE, l’Attestato di certificazione energetica. L’APE vuol essere documento, redatto nel rispetto delle norme contenute nel decreto e rilasciato da esperti qualificati e indipendenti che attesta la prestazione energetica di un edificio e fornisce raccomandazioni per il miglioramento dell'efficienza energetica e per il risparmio energetico. Per l'appunto fissa i requisiti di professionisti e società che rilasciano l’APE il Decreto del Presidente della Repubblica 75/2013 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 giugno (vedi allegato) e che entra domani in vigore.

Tra i requisiti imposti ai certificatori dal DPR 75/2013 il possesso di laurea o diploma tecnico nonché una serie di requisiti di indipendenza e imparzialità. Ad esempio, nel caso di certificazione di edifici di nuova costruzione, si impone l'assenza di conflitto di interessi, tra l'altro espressa attraverso il non coinvolgimento diretto o indiretto nel processo di progettazione e realizzazione dell'edificio da certificare o con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati nonché rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente la certificazione, che in ogni caso non deve essere né il coniuge né un parente fino al quarto grado. Invece nel caso di certificazione di edifici esistenti, va dichiarata l'assenza di conflitto di interessi, ovvero di non coinvolgimento diretto o indiretto con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati nonché rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente, che in ogni caso non deve essere né coniuge né parente fino al quarto grado.

A complemento del DL 63/2013 domani entra in vigore anche il DPR 74/2013 che stabilisce le regole di controllo e manutenzione degli impianti termici.

Foto: dal Rapporto Tutti in Classe A di Legambiente

Parole chiave

commenti (0)

Per lasciare un commento registrati a GuidaFinestra.it. Se sei già un utente effettua il login.

Per recuperare la password Recupera password
guidafinestra.it is a trademark of DBInformation Spa P.IVA 09293820156
Questo sito è un prodotto editoriale aggiornato in modo non periodico, pertanto non è soggetto agli obblighi di registrazione di cui all'art. 5 della L. 47/1948