Economia

Cessione e sconto in fattura. Le Associazioni scrivono al Governo

Ddl Bilancio 2022 molto preoccupante. C’è necessità di chiarezza in relazione alla conferma dello sconto in fattura e della cessione del credito per Ecobonus e Bonus Casa

.Le Associazioni Anfit, Assovetro, Confartigianato LegnoArredo, LegnoLegno Consorzio Nazionale Serramentisti, EdilegnoArredo ed Assotende di FederlegnoArredo, PVC Forum Italia e UNICMI esprimono in una lettera (qui in allegato) al Governo le proprie preoccupazioni a proposito del ddl Bilancio 2022.

Prorogare cessione e sconto in fattura

In particolare per quanto riguarda cessione dei crediti fiscali e sconto in fattura. E chiedono all’esecutivo di fornire una chiave interpretativa estensiva del testo già circolante riguardo la proroga della cessione del credito e dello sconto in fattura fino al 31 dicembre 2024. Oppure di inserire tale proroga in un apposito emendamento concordato fra Governo e Parlamento.

Elogi ma fortissime perplessità

Certamente le Associazioni del settore serramenti, vetro e schermature non mancano di elogiare la proroga dell’Ecobonus 50% e del Bonus Casa fino al 31 dicembre 2024. Al tempo stesso esprimono al Governo la fortissima perplessità riguardo al testo del disegno di Legge attualmente circolante che avrebbe esteso la proroga della cessione del credito e dello sconto in fattura solo al Superbonus escludendo di fatto questa possibilità per l’Ecobonus e per il Bonus Ristrutturazioni.

Bonus depotenziati

Nella lettera a Draghi e ai ministri competenti le Associazioni evidenziano “come tutte le imprese industriali e artigianali della filiera abbiano investito cifre considerevoli dei propri bilanci in campagne di comunicazione, in piattaforme finanziarie e in accordi con il settore del credito o delle multiutilities volte a comunicare e offrire la cessione del credito o lo sconto in fattura ai consumatori italiani”.

E come, senza questi due strumenti,”nei fatti, sia l’Ecobonus, sia il Bonus Ristrutturazioni subirebbero un depotenziamento sostanziale provocando gravi conseguenze sui bilanci delle Imprese e rischiando di fornire una brusca frenata al circolo virtuoso della riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare italiano verso il quale il comparto di serramenti e schermature solari ha fornito un contributo straordinario negli ultimi anni”.

Cessione e sconto in fattura sono da mantenere

Cessione e sconto in fattura sono strumenti da poco tempo a disposizione del mercato. Interromperli proprio quando stanno sedimentandosi fra i consumatori italiani e dopo un impegno gravoso dell’intera filiera (dal settore industriale alla più piccola realtà artigianale) significherebbe vanificare il raccolto dopo la semina.

a cura di EB

Documenti Allegati

Lettera_al_Governo

production mode