Rivendite di porte e finestre

Covid19: riprogettare lo showroom di porte e finestre

Un profondo conoscitore del mondo degli showroom di porte e finestre, il designer Giorgio Marchesi, che ha al suo attivo i progetti di oltre 120 sale mostre di serramenti di tutta Italia, spiega come cambia ruolo e funzione lo showroom di porte e finestre al tempo del dopo Covid-19

Come cambia lo showroom di porte e finestre al tempo del Covid-19? O meglio come cambierà nel periodo di tempo oramai definito d.C. ovvero, a scelta, dopo Coronavirus o dopo Covid-19? Nulla sarà come prima dicono in molti. Ce lo conferma un profondo conoscitore del mondo degli showroom di porte e finestre, il designer Giorgio Marchesi che ha al suo attivo i progetti di oltre 120 sale mostre di serramenti di tutta Italia.

Giorgio Marchesi
Giorgio Marchesi

Il colloquio con Marchesi, spesso ospite dei nostri Forum, si svolge in due parti. Nella prima affronta il tema della paura fornendo utili indicazione su come aiutare il gestore della rivendita a disattivare la comprensibile paura della clientela. Nella seconda parte, in pubblicazione fra un settimana, il designer svilupperà alcuni ragionamenti attorno al nuovo ruolo che assume lo showroom non più quale sala mostra ma oramai studio di progettazione, se vuole mantenere il prezioso ruolo di attivo anello di congiunzione tra clienti e produzione.

In questa prima parte, “Vincere la paura”, Giorgio Marchesi parte dalla constatazione che la paura della clientela (e di tutti noi) sarà per lungo tempo l’atteggiamento dominante e dal concetto di Delta Tempo, il periodo di tempo che ci separa dal prima al dopo Covid-19. Solo dalla profonda analisi della paura della propria clientela (e ogni rivendita ha una clientela diversa) si può passare al piano d’azione “come disattivare la paura”.

Dopo aver messo in sicurezza gli spazi a disposizione della clientela, si tratta di individuare gli strumenti più opportuni per riattivare il centro del desiderio.  A tal fine occorre una comunicazione a tutto campo mirata e ispirata ai principi del visual merchandising. Il designer suggerisce di dare un’occhiata a quanto si fa nel campo della moda per trarre suggerimenti, ispirazioni e idee. Oggi, in particolare, dopo queste settimane di confinamento non proprio allegre, per riattivare degnamente lo showroom occorrerà una comunicazione fresca, floreale, vitale.

Nella seconda parte, Giorgio Marchesi tratterà la riprogettazione dello showroom di porte e finestre alla luce dei principi sopra esposti.

 

production mode