Attualità

Da Maico mTtronic, il sensore di sorveglianza senza cavi

mTRonic Maico alza il livello della sicurezza dall’ambito meccanico a quello digitale diventando il cuore dei sistemi di sorveglianza domestica che controlla costantemente la posizione di finestre, porte o grandi serramenti.

Il “multisensore mTronic” di Maco (l’azienda a cui fa riferimento per l’Italia Maico) consente una sorveglianza continua dello stato di finestre, porte e grandi superfici vetrate. Infatti per un’affidabile sorveglianza elettronica degli edifici è indispensabile il controllo delle vie di accesso come porte, portefinestre e finestre. Il tutto grazie a un sensore senza cavi che dialoga con tutti attraverso il collaudato protocollo  EnOcean e può quindi connettersi con i più diffusi sistemi elettronici e domotici. Particolarità: i sensori EnOcean non hanno bisogno di essere alimentati con energia elettrica. Sono infatti autoalimentati grazie alla conversione di luce, differenze di temperatura, movimenti dell’aria, pressione in energia elettrica per la trasmissione delle informazioni senza fili.

Un sistema sempre in guardia
mTronic, grazie al profilo per battuta di 18 mm, si adatta ad ogni tipo di telaio di finestre e porte. Adatto anche ad un montaggio successivo su serramenti esistenti, non è solo leggero e nascosto alla vista, ma anche indipendente dal tipo/marca di ferramenta. mTronic necessita, come elemento parte anta, di un contatto magnetico da avvitare sull’anta e che, muovendosi con il sensore, trasmette i dati del sensore al sistema di controllo. mTronic, in abbinamento con la cremonese anti-manomissione, è naturalmente il pacchetto ideale per la sicurezza dei serramenti.  Stabilito il contatto con i meccanismi di una finestra o porta, ne comunica ogni tipo di movimento al sistema di controllo. Consente una costante sorveglianza degli infissi e non riconosce unicamente lo stato di “apertura” o chiusura” dell’anta, ma le tre posizioni “aperto” ribalta” e “chiuso”.

mTronic non riconosce quindi solamente quando un serramento è chiuso, ma intelligentemente ne controlla tutte le posizioni, 24 ora al giorno e sete giorni su sette, per cui non occorre ricordarsi di attivare o disattivare l’allarme a seconda della nostra presenza in casa, ma possiamo sempre lasciare l’impianto di allarme in funzione: questo si attiverà solamente per tentate effrazioni.

Maico è Partner di Forum Serramenti Autunno, Verona 23 novembre.

 

production mode