Progetti

Humboldt Project di Denver monta valvole Swisspacer Air

Swisspacer Air assicura sicurezza di trasporto e vetrocamera con valvola di equalizzazione della pressione nell Humboldt Project di Denver.

Nel quartiere Whittier della metropoli statunitense di Denver, poco tempo fa è stato portato a termine l’Humboldt Project. Il moderno complesso residenziale composto da tre villette monofamiliari affascina soprattutto per un’architettura cubica con grandi vetrate. Non da ultimo per affrontare gli enormi dislivelli lungo il tragitto di trasporto dallo stabilimento produttivo in Polonia al luogo di installazione, nel vetrocamera triplo è stato integrato l’innovativo Swisspacer Air, una soluzione intelligente per vetrocamera con equalizzazione della pressione.

Progettate dagli architetti dello Studio Limited di Denver, le tre case dell’Humboldt Project, che si integrano armonicamente nel tessuto esistente, uniscono un design orientato al futuro a una sostenibilità coerente. Gli edifici a due piani si contraddistinguono per forme chiare e puristiche, una percentuale elevata di superfici trasparenti, abbondante luce diurna, apertura nella progettazione degli spazi nonché per l’impiego di materiali pregiati.

Unione di architettura estetica ed efficienza energetica

Nella ricerca di una soluzione ottimale per le 48 finestre, in parte di grande formato, e porte scorrevoli, gli architetti hanno puntato sull’esperienza di Vonderhaus. L’azienda, che si propone come leader nella fornitura di sistemi di finestre ad alte prestazioni nell’America settentrionale, unisce un’esperienza pluriennale a una sapiente maestria artigianale e a tecnologie all’avanguardia.

Per soddisfare gli elevati requisiti in termini di design e di efficienza energetica dell’Humboldt Project, per la costruzione di finestre gli esperti di Vonderhaus hanno utilizzato un moderno vetrocamera triplo con distanziatori warm-edge di Swisspacer, prodotto in Europa dallo specialista polacco del vetro Vitroterm (Murow).

Matthew VonderHaar, amministratore di Vonderhaus, spiega: “Per quanto riguarda le nuove costruzioni di Denver, la norma IECC 2018 ivi in vigore impone per le finestre un valore massimo Uw di 1,70 W/(m²K). Con la vetrata e la separazione termica nel giunto perimetrale siamo riusciti a soddisfare senza problemi i requisiti e a ottenere un valore Uw pari a 0,9 W/(m²K)”.

Elevata sicurezza in Humboldt Project grazie al ridotto rischio di rottura

Una sfida particolare del progetto è consistita inoltre nel lungo tragitto di trasporto con enormi dislivelli di quasi 1.400 metri tra il sito produttivo in Polonia e il luogo di installazione a Denver.

Matthew VonderHaar: “Per i progetti che si trovano a un’altitudine superiore ai 1.000 metri utilizziamo solo lo Swisspacer Air. È il prodotto migliore per ridurre i pericoli che possono derivare dagli sbalzi di pressione. E noi possiamo stare sereni e tranquilli quando all’ultimo si rende necessaria una modifica del tragitto di trasporto”.

Lo Swisspacer Air è una boccola in metallo dotata di una membrana speciale, che viene integrata direttamente nel distanziatore. La struttura particolare determina un’equalizzazione lenta e permanente della pressione tra ambiente circostante e intercapedine delle lastre. Così è possibile effettuare un trasporto sicuro anche in condizioni estreme. Nel caso specifico, i vetrocamera hanno attraversato diverse migliaia di chilometri, molti dislivelli e sbalzi termici, via terra, mare e su rotaia.

Matthew VonderHaar: “Utilizziamo Swisspacer Air a fronte delle buone esperienze raccolte in tutti i progetti che vengono realizzati ad altitudini superiori ai 1.000 metri. Diversamente dai sistemi altimetrici correnti, il componente reagisce a ogni sollecitazione che può verificarsi in caso di modifiche impreviste del tragitto. Si adegua di continuo alla pressione atmosferica dell’ambiente circostante e regola la pressione nell’intercapedine delle lastre. Dal nostro punto di vista, esso è nettamente superiore rispetto ai sistemi capillari fino a ora impiegati”. Non da ultimo grazie all’impiego dello Swisspacer Air è possibile ingrandire l’intercapedine delle lastre, il che migliora anche l’isolamento acustico.

Semplice installazione manuale in vetrocamera finiti

Lo Swisspacer Air è stato installato in tutta facilità nel giunto perimetrale dei vetrocamera prodotti nello stabilimento del partner di lunga data di Vonderhaus, Vitroterm in Polonia. Dopo aver effettuato un foro, il componente è stato avvitato nel distanziatore warm-edge Swisspacer Ultimate. Per i vetrocamera che vengono consegnati negli USA e in Canada, Vitroterm e Vonderhaar utilizzano da tempo di default la soluzione intelligente, assicurando così una maggiore sicurezza di trasporto e un rischio di rottura ridotto al minimo.

production mode