Attualità

Articolo 10. Forza Italia presenta ddl di modifica

Conferenza stampa al Senato di presentazione dell’iniziativa della senatrice Toffanin

Anche Forza Italia vuole modificare l’infelice articolo 10 del Decreto Crescita con un apposito disegno di legge. L’annuncio oggi  in una conferenza stampa che significativamente si tiene a Palazzo Madama, sede del Senato, Sala Caduti di Nassirya. Su iniziativa della senatrice Roberta Toffanin, il disegno di legge porta il titolo “Modifiche al decreto-legge 30 aprile 2019, n.34, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019, n.58 in materia di incentivi per gli interventi di efficienza energetica e rischio sismico”.

Alla presentazione del ddl presentato dal partito fondato da Silvio Berlusconi hanno partecipano i senatori:
Lucio Malan, Vicepresidente Vicario del gruppo FI-BP
Roberta Toffanin, Segretario 11ª Commissione Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale
Adriano Paroli, Vicepresidente 10ª Commissione Industria, commercio, turismo
Alessandra Gallone, Capogruppo 13ª Commissione Territorio, ambiente, beni ambientali
Emilio Floris, Capogruppo 11ª Commissione Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale
Fiammetta Modena, Componente 2ª Commissione Giustizia

Assente perché bloccata a Milano Anna Maria Bernini, Presidente del gruppo Forza Italia – Berlusconi Presidente.

Il disegno di legge – hanno sottolineato i senatori di Forza Italia – recepisce le preoccupazioni espresse da Confartigianato e dalle piccole imprese e punta al superamento della norma del Decreto crescita che penalizza gli artigiani e i piccoli imprenditori del sistema casa, un settore che in questi anni ha già subito i pesanti effetti della crisi.

Confartigianato apprezza l’iniziativa parlamentare di Forza Italia. Così si esprime il presidente Giorgio Merletti: “L’iniziativa dei Senatori di Forza Italia recepisce le preoccupazioni di Confartigianato per le pesanti ripercussioni che gli artigiani e i piccoli imprenditori subiranno a causa del meccanismo dello sconto in fattura per i lavori relativi a ecobonus e sismabonus previsto dall’articolo 10 del Decreto Crescita”. E ribadisce che “le imprese non possono essere chiamate a finanziare gli interventi di riqualificazione energetica. L’articolo 10 deve essere rapidamente superato e la migliore soluzione a questo problema – sottolinea – consiste nell’abrogazione della norma. Seguiremo con molta attenzione le iniziative parlamentari che consentiranno di risolvere una situazione estremamente penalizzante per gli artigiani e i piccoli imprenditori”.

A questo punto praticamente non c’è gruppo politico che conti che non abbia almeno annunciato l’intenzione di modificare o abrogare l’articolo 10.

a cura di Ennio Braicovich

production mode