Attualità

Corsi di posa serramenti. UNI pubblica la UNI 11673-3:2019

Riguarda i requisiti minimi per l'erogazione di corsi di istruzione e formazione non formale per installatori/posatori di serramenti. La norma affianca la UNI 11673 nelle parti 1 e 2, quest’ultima appena pubblicata congiuntamente.

Anche i corsi di posa serramenti hanno ora la loro norma. E’ la UNI 11673-3:2019 appena pubblicata assieme alla norma sorella UNI 11673-2:2019. Essa porta il titolo “Posa in opera di serramenti – Parte 3: Requisiti minimi per l’erogazione di corsi di istruzione e formazione non formale per installatori/posatori di serramenti”.
È stata elaborata dalla Commissione Tecnica Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio, GL 12 Finestre, porte, chiusure oscuranti e relativi accessori presieduto dal prof. ing. Paolo Rigone.

UNI spiega nel sommario che specifica i requisiti minimi per l’erogazione di corsi di formazione non formale per l’apprendimento delle conoscenze e lo sviluppo di abilità da parte degli installatori/posatori di serramenti, limitatamente agli indirizzi di specializzazione “Installatore/posatore senior” e “Installatore/posatore caposquadra” come definiti nella norma UNI 11673-2.
La UNI 11673-3:2019 definisce inoltre i requisiti minimi delle organizzazioni e del personale docente che erogano la formazione non formale agli installatori/posatori di serramenti. La norma sul sito dell’UNI costa 46 euro.

Il già citato Gruppo di Lavoro 12 Finestre, porte, chiusure oscuranti e relativi accessori è da qualche mese già al lavoro, piuttosto speditamente, ci assicura il prof- ing. Rigone, su un progetto di norma che diventerà, una volta esplicitato tutto l’iter procedurale di UNI, la Parte 4 della UNI 11673. Si tratta del  prUNI 11673-4 Posa in opera di serramenti Parte 4: Requisiti e criteri di verifica dell’esecuzione.

Esso sarà utile per i soggetti che intervengono nelle fasi di verifica e collaudo della posa in opera dei serramenti. “La futura Parte 4 della UNI 11673 introduce sul mercato omogenee ed oggettive metodologie di verifica di carattere documentale, analitico e sperimentale”. Così si è espressa l’ing. Lara Bianchi di Unicmi intervenendo al Serramentour di Bari (vedi news). Nella stessa occasione Bianchi ha illustrato i contenuti e gli obiettivi delle Parti 2 e 3, appena pubblicate da UNI nonché i notevoli progressi della costruzione del Marcho Posa Qualità.

production mode