Normativa

IVA al 10 per cento per le schermature solari, chiarisce l’Agenzia

Nella consulenza giuridica Risposta n. 10 al quesito di un’Associazione l’Agenzia delle Entrate equipara ai fini IVA le schermature solari a tapparelle e scuri

Anche le schermature solari possono godere dell’IVA agevolata del 10 per cento. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate pubblicando la consulenza giuridica n. 10 alla richiesta di interpello di un’Associazione. Il quesito posto è molto articolato e complesso nell’argomentazione giuridica e fiscale ma sostanzialmente semplice nell’idea prima. Infatti nell’interpello l’Associazione chiede all’Agenzia se, nell’ambito dei lavori di recupero edilizio, l’installazione di schermature solari che svolgono la medesima funzione dei sistemi oscuranti quali:
– protezione degli infissi esterni dagli agenti atmosferici;
– schermatura degli ambienti interni dalla luce e dal calore;
possa beneficiare dell’IVA agevolata al 10 per cento, prevista per l’installazione di tapparelle, scuri, veneziane e zanzariere.

Il riferimento normativo citato dall’associazione è la circolare n. 15/E del12 luglio 2018 (vedi news) in merito ai sistemi oscuranti quali tapparelle, scuri e veneziane, nonché a zanzariere, inferriate e grate di sicurezza. Tutti questi elementi sono stati ritenuti funzionalmente autonomi rispetto agli infissi, con la conseguenza che il loro valore/costo non è attratto nel valore degli infissi, quali beni significativi, ma è ricompreso nel valore della prestazione di servizio soggetta a IVA con l’aliquota del 10 per cento.

Iva al 10% per le schermature solari

L’Agenzia, dopo aver approfondito il tema normativo inquadrandolo all’interno della legge sugli interventi in edilizia (DPR 380/2001) osserva in conclusione che:
Per quanto sino a ora rappresentato, si ritiene che le tende da esterno e le schermature solari oggetto della fattispecie in esame, installate in alternativa o in sostituzione dei sistemi oscuranti tradizionali, presentino caratteristiche analoghe ai sistemi oscuranti di cui alla circolare n.15/E del 2018, paragrafo 2.2.1. Essendo pertanto caratterizzate da una propria autonomia funzionale rispetto agli infissi forniti nell’ambito dell’intervento di recupero agevolato, queste schermature solari potranno fruire del regime agevolato IVA previsto per sistemi oscuranti tradizionali quali tapparelle e scuri, nell’ambito degli interventi sopra descritti e alle condizioni di cui alle richiamate disposizioni, sempre che ne svolgano la medesima funzione”.

L’Associazione che ha posto il quesito viene descritta quale rappresentante di categoria, le aziende italiane operanti con la materia prima del legno e, in generale, le imprese del settore del mobile, dell’arredo e del complemento d’arredo. Una descrizione che lascia trasparire, visto il tema, Assotende, associazione di FederlegnoArredo, che sull’IVA al 10% per le schermature solari ha fatto negli ultimi anni una battaglia (vedi news).

Il risultato ottenuto è importante per i clienti, per il settore di riferimento e per quello del serramento che sta cogliendo sempre di più il valore delle schermature solari accoppiate ai componenti finestrati.

Aggiungiamo solo una nota in merito alle citate proprietà delle schermature solari, accoppiate al vetro, di schermare il calore e, come ha sostenuto l’Associazione, di svolgere una funzione di risparmio energetico sia estivo che invernale. E’ un fatto noto che le chiusure oscuranti (scuri, tapparelle, persiane, queste utime meglio a lamelle mobili) svolgono in inverno una positiva funzione di contenimento del calore e in estate una altrettanto positiva funzione di schermatura del calore solare. Meno noto è che anche le tende esterne, interne e inserite nella vetrazione svolgono una analoga funzione e offrono una resistenza termica aggiuntiva (o supplementare) ΔR utile per ridurre, al pari delle chiusure oscuranti, la trasmittanza termica globale del serramento. Ma su questo tema torneremo presto.

Nella immagine: tende tecniche Mottura a protezione esterna degli infissi

a cura di Ennio Braicovich

production mode