Economia

La Germania frugale inietta 6 miliardi extra per l’ecobonus

Il governo federale tedesco continua a promuovere l’edilizia ad alta efficienza energetica e porta i finanziamenti da 5,8 miliardi a un totale di 11,5 miliardi di euro

Buone notizie per l’ecobonus in Germania. Il governo federale tedesco ha deciso di innalzare i finanziamenti per le opere da ecobonus in edilizia da 5,8 miliardi a un totale di 11,5 miliardi di euro.

Successo dell’ecobonus in Germania

Il programma federale per la promozione e lo sviluppo dell’edilizia ad alta efficienza energetica ha avuto finora un notevole successo. Le misure decise dal governo federale sono state adottate congiuntamente dai ministeri federali dell’Interno e dell’Economia. Così il ministro degli Interni Horst Seehofer ha dichiarato: “Con il programma di misure adottato uniamo la qualità dell’abitare e la protezione del clima. Aumentiamo la qualità della vita, aiutiamo a risparmiare sui costi aggiuntivi e diamo un contributo attivo alla politica climatica”. Ovviamente tutto bene. Certo, fa un po’ strano che la decisione arrivi solo a qualche giorno dalle prossime elezioni in cui si eleggerà il successore di Angela Merkel.

15 mila euro a fondo perduto

Come spiega in una nota l’associazione dei serramentisti tedeschi VFF, il governo offre fino a 15 mila euro per la sostituzione delle vecchie finestre a condizione che i nuovi serramenti abbiano una trasmittanza termica inferiore o uguale a 0,95 W/m2K. E offre anche le cifre del possibile risparmio energetico rispetto a una vecchia finestra da 5 W/m2K, come ce ne sono tante ancora in Germania. Una finestra da 1,7 m2 consente di risparmiare fino a 500 kWh di energia all’anno.

Sotto la supervisione del consulente energetico

L’ecobonus alla tedesca prevede che chi sostituisce i vecchi infissi può ottenere un sussidio governativo fino a un massimo del 20% del massimale di spesa previsto per gli interventi da edifici energeticamente efficienti. Se, poi, l’intervento fa parte di un programma di ristrutturazione vi è un bonus aggiuntivo del 5%. Gli interventi agevolati riguardano anche le protezioni solari e l’automazione dell’involucro edilizio. Complessivamente si può ottenere un finanziamento a fondo perduto da parte del governo pari a 15 mila euro, ovvero il 25% del massimale di spesa totale pari a 60 mila euro. Indispensabile la supervisione di un consulente energetico accreditato che valuta il progetto di riqualificazione energetica e si occupa dei documenti necessari per la domanda di finanziamento. Procedure diverse dal credito di imposta diluito in 10 anni per l’ecobonus all’italiana.

Qui un altro articolo illustra come funzionano i sussidi agli interventi di efficienza energetica in edilizia in Germania.

a cura di Ennio Braicovich

production mode