Prezzario DEI e serramenti in legno. Un produttore rileva che…

Punto per punto il produttore di serramenti in legno e in legno/alluminio Marco Pavanello mette in luce le incongruità e le carenze contenute nei “Prezzi informativi dell’Edilizia” della Tipografia del Genio civile

Il Prezzario DEI, quanto rappresenta la realtà dei prezzi del mercato dei serramenti? La domanda se la pongono in tanti: serramentisti, rivenditori, asseveratori, progettisti, clienti finali. In molti sorpresi dall’inserimento del Prezzario DEI all’interno del Decreto Requisiti Ecobonus quale riferimento per i prezzi delle opere edili da Superbonus. Moltissimi non lo conoscevano. In tanti hanno cominciato a conoscerlo quando hanno iniziato a fare delle offerte per i lavori del Superbonus che inizieranno già l’anno venturo e si sono accorti che i prezzi dei loro serramenti erano ben superiori a quelli del Prezzario DEI. In tanti dicono che si tratta di prezzi riferiti al segmento dei lavori grandi e medi. In ogni caso si tratta di prezzi molto lontani da quelli dei serramenti ecobonus come da noi individuati qui, in tandem con l’ing. Giovanni Tisi. Non è tanto il caso dei serramenti in legno, trattati sostanzialmente bene dal Prezzario DEI, quanto di quelli in alluminio e in pvc.

Nello specifico dal Rapporto 2020 di Enea si era individuato un prezzo medio nazionale per i serramenti in legno di 731 €/m2. Il che al netto di IVA pone un prezzo medio di 652€/m2 per i serramenti in legno ecobonus.

Qui riportiamo l’ estratto di una lettera mail inviata un paio di mesi fa al DEI/Tipografia del Genio Civile dal produttore di serramenti in legno e legno/alluminio Marco Pavanello alla testa dell’omonima azienda di Rovigo. Punto per punto Pavanello mette in luce le incongruità e le carenze contenute nei “Prezzi informativi dell’Edilizia” della Tipografia del Genio civile. La prossima edizione del Prezzario DEI terrà conto di queste osservazioni così puntuali e argomentate? Lo vedremo fra qualche settimana quando uscirà la prossima edizione che dovrebbe accogliere, così si spera, anche le osservazioni di Anfit, PVC Forum e Unicmi in merito ai prezzi dei serramenti in pvc e in alluminio che risultano particolare punitivi. (EB)


Pavanello Marco
Marco Pavanello

Sono il titolare di un’industria di serramenti che produce circa 10.000 infissi l’anno in legno e legno/allumino. E uno tra i più grandi produttori a livello Italia.
Ammetto la mia ignoranza, nel senso che non conoscevo il vostro prezzario DEI fino a quando non si è vociferato che sarebbero stati rfierimento per i massimali del 110%. A questo punto li ho studiati (per quanto di mia competenza) e voglio segnalare le seguenti osservazioni.

In virtù del fatto che ogni 6 mesi esce una versione nuova del Prezzario DEI, si potrebbero apportare le seguenti correzioni/modifiche allo scopo di fornire un servizio migliore ai vostri utenti.

CAPITOLO FINESTRE
Rif. C25052 e seguenti
Dal punto di vista logico, avete suddiviso correttamente i prezzi per tipologia di vetro e, poi, per apertura e numero di ante.
Ma in questa maniera il controllo dei massimali sia da parte dei serramentisti che degli asseveratori diventa un lavoro pressoché infinito.
Molti vetri peraltro sono un po’ anacronistici e fuori legge (uno su tutti il C25056).

Semplificherei ulteriormente, in virtù del fatto che oggi tutte le finestre escono con l’anta-ribalta, per cui non ha più molto senso sprecare pagine e inchiostro per le finestre a battente.
Suggerisco pertanto di passare ad un calcolo al m2.
Questo risulta sicuramente meno corretto dal punto di vista logico, ma molto più semplice e leggibile da parte di tutti.
Una soluzione potrebbe essere la seguente: (i prezzi esposti sono già una media di quelli da voi indicati).

Doppio vetro con vetro 4+16gas+33.1be su finestre e 33.1+16gas+33.1be su portefinestre
– 600€m2 per le finestre/portefinestre
– 1000€m2 per i bilici doppio
– 740€m2 per gli scorrevoli complanari
– 665€m2 per gli scorrevoli alzanti

Su questo ultimo punto però mi permetto di dissentire, il costo degli alzanti NON può essere più basso di un complanare per cui è “obbligatorio” alzarlo almeno ad un 30% in più di un complanare ossia 960€m2

Triplo vetro con vetro 4+14gas+4+14gas+33.1be su finestre e 33.1+14gas+4+14gas+33.1be su portefinestre
– 685€m2 per le finestre
– 1085€m2 per i bilici
– 800€m2 per gli scorrevoli complanari
– 725€m2 per gli scorrevoli alzanti
Anche qui mi permetto di dissentire, il costo degli alzanti NON può essere più basso di un complanare per cui è “obbligatorio” alzarlo almeno ad un 30% in più di un complanare ossia 940€m2

E poi si possono indicare come maggiorazione a m2 i principali vetri utilizzati sul mercato.

IMPORTANTE NOTA BENE:

Minimo di fatturazione

Quando si lavora a m2 è necessario indicare un minimo fatturabile, altrimenti le finestre piccole risultano sempre fuori prezzo. Comunemente i “falegnami” hanno sempre indicato come minimo fatturabile 1,4 m2 per le finestre ad 1 anta e 1,6 m2 per le finestre a 2 ante. Anche qui in ottica di semplificazione potremmo indicare 1,5m2 per tutto.

Posa in opera

Ultima annotazione a riguardo, ma non di minore importanza… a tutela di tutti… visto che si parla di prezzi in opera nella descrizione della finestra che tutto sommato va bene , bisogna aggiungere due parole a riguardo della posa.
Considerato che questi prezzari alla fine servono – tra le altre cose – per il superbonus (quindi soldi dello Stato, quindi anche nostri) è necessario che non solo ci sia indicato la descrizione minuziosa delle finestre ma anche della posa, e quindi si deve aggiungere quantomeno una frase del tipo: “posa ad alta efficienza energetica secondo la NORMA UNI 11673

CAPITOLO FINESTRE IN LEGNO/ALLUMINIO

Qui, credo, ci sia una grande mancanza. Oggi su 100 finestre da noi prodotte oltre il 70% sono in legno/alluminio. Credo sia doveroso per questo comparto che venga aggiunto un codice per questo prodotto.
Anche perché nella sezione “alluminio” ci sono le finestre in “alluminio/legno”. Allora perché nella sezione “legno” non ci dovrebbero essere quelle in “legno/alluminio”?
Mediamente il costo delle finestre in legno/alluminio è un 30% in più rispetto a quelle in legno.

ZANZARIERE E VENEZIANE INTERNO VETRO
Anche questi due accessori frequentissimi dovrebbero essere aggiunti nel prezziario.
Voglio segnalare a riguardo i prezzi di mercato, in opera, dei prodotti più comuni:

– Zanzariera verticale con frizione €51 m2 (min. fatturabile 1,5m2)
– Zanzariera verticale con catenella €59 m2 (min. fatturabile 2m2)
– Zanzariera laterale con frizione €77 m2 (min. fatturabile 2m2)
– Zanzariera laterale senza inciampo €112 m2 (min. fatturabile 2m2)

Per le veneziane un po’ come per le finestre non si ragiona a m2 ma a griglia, ma sempre in ottica di semplificazione si potrebbe dire, quanto segue:
– Veneziana interno vetro manuale 137€ m2 (min. fatturabile 2m2)
– Veneziana interno vetro motorizzata con attuatore a batteria 163€ m2 (min. fatturabile 2m2)
(in questo caso bisogna aggiungerci i costi per l’attuatore e relativo carica batteria 147€ cad.)

Mentre per le finestre, i prezzi riportati sono quelli di mercato, per i materiali di seguito i costi sono più bassi di quelli medi di mercato, vado nell’ordine…

CAPITOLO SCURI IN LEGNO – C25068 e seguenti
Qui i prezzi ho visto essere già a m2 ma mediamente è necessario aggiungere 50€ a m2
Nei prezzi sicuramente non sono state considerate tutte le variabili e le problematiche che in realtà ci sono sempre in cantiere. Inoltre, bisogna indicare un minimo fatturabile in 1,6 m2

CAPITOLO AVVOLGIBILI – C25090 + C15089
Vale un po’ quanto indicato per gli scuri… bisogna aumentare i prezzi di almeno 10€ m2
Inoltre, bisogna indicare un minimo fatturabile in 1,75 m2

CAPITOLO CASSONETTI – C25094
Il costo del cassonetto indicato in 104,67 € a m2 è proprio fuori mercato!
Anzitutto chiederei di semplificare ragionando al ml e non al m2, perché fare i calcoli al m2 vuol dire letteralmente impazzire.
In questo caso un prezzo corretto sarebbe di circa 150/160€ a ml in opera.
Coibentazione cassonetto … non so cosa è stato preso in considerazione, ma 26.16€ ml è una miseria… una coibentazione seria del cassonetto incide 70/80 €/ml
Inoltre, bisogna indicare un minimo fatturabile in 1,2 ml

CAPITOLO PORTONI D’INGRESSO – C25017+ C25050
Per quanto riguarda i portoni in legno… probabilmente mi sfugge qualcosa perché non può essere che un portone costi “solo” mediamente 300€ m2
Se consideriamo che un portone mediamente è 2,5 m2, vuol dire che il prezzo del portone in opera è di 750€
I portoni di legno oggi non sono più fatti come si facevano una volta, ma tra coibentazioni obbligatorie per entrare nei parametri di legge, ferramenta di sicurezza perché ognuno di noi è sempre più sensibile alla sicurezza e così via, portano il prezzo di un portone oggi ad essere 3/4 volte tanto.

Per quanto riguarda i blindati invece sarebbe necessario aggiungere anche i blindati da esterno.
Descrizione e prezzi sono per blindati caposcala (i classici d’appartamento)
Anche qui posso offrire il mio supporto e la mia esperienza per aiutarvi a scrivere un capitolato e indicare dei prezzi corretti di mercato.

CAPITOLO CONTROTELAI – C25093
Per quanto riguarda i controtelai ci sarebbero da fare 2 osservazioni:

1) I controtelai indicati nel prezziario alla lettera “a” in abete hanno un costo medio di 30€ cad. a cui bisogna aggiungere altrettanti per il montaggio. Se consideriamo che un controtelaio medio può essere di 4.5ml, il costo al ml sarebbe di 13.33€ml per questo motivo il costo indicato è troppo basso. In proporzione anche gli altri.

2) Bisognerebbe altresì aggiungere in questo capitolo anche dei controtelai più “moderni”… e in linea con quanto indicato dalla norma di posa UNI 11673. Ossia, controtelai con retine per cappotto o profili portaintonaco.
Questi controtelai hanno dei costi ben superiori a quelli “tradizionali” e rapportato al ml è attorno ai 40€ ml, in opera.

CAPITOLO MONOBLOCCHI – C15085
I prezzi indicati sono in linea con il mercato, ma bisognerebbe aggiungere la maggiorazione per avere il quarto lato inferiore.
Ormai nei monoblocchi 90 volte su 100 si forniscono non su 3 lati (come riportato nel prezziario) ma su 4 lati.
Basterebbe aggiungere una voce il cui costo è di 85€ ml

Ultima considerazione…
CAPITOLO PERGOLE BIOCLIMATICHE E PERGOTENDE
Noi ci occupiamo anche di questo settore, ma non vedo presente un prezziario a riguardo.
Si può aggiungere?
Posso già fornire anche per queste dei costi a m2, così avete già dei prezzi di mercato di riferimento
– Pergola Bioclimatica € 600 m2
– Pergotenda € 350 m2

A queste osservazioni ho dedicato moltissime ore e rinunciato alle ferie per fare un servizio sia a voi del DEI che agli asseveratori, oltre anche a noi serramentisti. Nonché per snellire il lavoro futuro di tutti.
L’ho fatto con spirito propositivo. Per questi motivi chiedo di non cestinare la mia mail ma di prenderla in considerazione per il prossimo Prezzario DEI.

Cordialità

Marco Pavanello

a cura di Ennio Braicovich