Prodotti

Sette trombe d’aria. Tetti e serramenti divelti

Ieri giornata all’insegna della furia del maltempo tra Lombardia e Emilia. Distrutto il piccolo aeroporto di Carpi. Danni ad abitazioni, capannoni, tetti, serramenti, finestre, tapparelle ed automobili.

Ieri, domenica, sette trombe d’aria hanno colpito Lombardia e Emilia. Lo documenta la pagina Facebook di Tornado in Italia, sito di monitoraggio di questi fenomeni estremi che sembrano accentuarsi di intensità e di numerosità. Da Settimo Milanese a Roncaro (Pavia), da Corte Palasio (Lodi) e quindi a Soresina (Cremona), e poi nel bresciano colpendo Manerbio e Castenedolo. Questo in Lombardia.

L’evento estremo

In Emilia l’evento estremo si è verificato a Carpi distruggendo l’aeroporto, ovvero la palazzina uffici e sette velivoli. Particolarmente drammatiche le immagini del video su Facebook di 2 minuti e 37 secondi durata che mostrano l’avvicinarsi del tornado e quindi il suo avventarsi sulla palazzina, l’hangar e gli aeroplani terrorizzando i presenti. Numerose le porte e le finestre divelte.

Tornado in Italia afferma che “Non era mai successo che fossero registrati 7 tornado in un solo giorno in Pianura Padana. E probabilmente nemmeno sul suolo italiano in generale”.

In generale si registrano danni considerevoli ad abitazioni, capannoni, tetti, pluviali, finestre, tapparelle ed automobili, come mostra questo video di localteamtv girato a Roncaro, in provincia di Pavia. Niente vittime per fortuna.

Più di 100 trombe d’aria dall’inizio dell’anno

Purtroppo non è stato così a Pantelleria solo una settimana fa. La 105.ma tromba d’aria registrata  dall’inizio dell’anno nel nostro paese ha procurato 2 morti, 10 feriti e considerevoli danni. Il grave episodio aveva suscitato l’intervento di Coldiretti che denunciava: “Una drammatica calamità che fa salire il conto degli eventi estremi del 2021 in cui si sono registrati in media in Italia di quasi 6 nubifragi al giorno fra tempeste di pioggia, neve, vento, trombe d’aria e grandine.  Sono gli effetti del cambiamento climatico con l’eccezionalità degli eventi atmosferici che è ormai diventata la norma anche in Italia tanto che siamo di fronte ad una evidente tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali e territoriali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo”.

Sotto accusa i cambiamenti climatici

La lotta ai cambiamenti climatici deve essere perciò sempre alla attenzione nostra e di quella dei responsabili politici a livello internazionale, nazionale e locale. Bene anche che Coldiretti denunci il verificarsi sempre più fequente di fenomeni sempre più estremi e che lo riconduca agli effetti del cambiamento climatico. Senza entrar nel merito di quello che è successo ieri (sarebbe impossibile) -tuttavia le immagini segnalano problemi – il settore del serramento deve prender sempre più atto che occorre garantire più sicurezza alle installazioni di serramenti, finestre, schermi oscuranti. Quindi: progettazione adeguata, profili e vetri idonei, posa in opera attenta anche agli aspetti della sicurezza.

a cura di Ennio Braicovich

production mode