Vetrate tagliafuoco fisse: sono soggette a marcatura CE?

Alla domanda posta da un operatore del settore tagliafuoco risponde l’esperto ing. Gianrico Delfino

Domanda: le vetrate tagliafuoco fisse, se montate su muri esterni, necessitano anch’esse della marcatura CE?

La normativa parla di finestre e porte, pedonali; quindi deduco che le parti solo fisse non siano incluse, ma vorrei una conferma per cortesia.

Il mio cliente, deve ‘proteggere’ una scala esterna, adibita a via di fuga.

Tobia C.

Le regole da rispettare

Risposta:

Le vetrate tagliafuoco fisse non sono soggette né a omologazione ministeriale né a marcatura CE obbligatoria. Devono però essere classificate e devono quindi aver superato una prova di resistenza al fuoco, abbastanza simile a quella delle porte. Occorre comunque produrre un certificato di prova.

Ing. Gianrico Delfino, esperto settore tagliafuoco

 

Foto: doc. Metek

Qui per altri articoli che citano l’ing. Delfino

Qui per altri articoli che trattano il tema del tagliafuoco

a cura di EB

production mode