Manuale di posa: il serramentista deve predisporlo?

Terza parte della serie “La posa in opera dei serramenti e la legge” di Samuele Broglio che indaga sulla obbligatorietà della redazione del manuale per il produttore di serramenti. La risposta dell'esperto normatore è sorprendente

La terza parte della serie “La posa in opera dei serramenti e la legge” di Samuele Broglio affronta l’annoso tema del manuale di posa dei serramenti. Nella prima parte della serie Broglio, normatore italiano ed europeo, responsabile di Confartigianato per la normativa del settore serramenti, perito di tribunale, nonché falegname, serramentista e progettista di sistemi per infissi, aveva affrontato l’inquadramento legislativo di fondo. La seconda parte della serie “La posa in opera dei serramenti e la legge” ha affrontato il problema di chi deve eseguire il progetto di posa. Ora è la volta del Manuale di posa. (EB)


Esistono degli obblighi di legge per la redazione del manuale di posa?

Il Regolamento Prodotti da Costruzione n. 305/11 non fissa alcun obbligo relativo alla redazione di un manuale di posa in quanto questo aspetto non è assolutamente trattato in un documento che stabilisce il quadro legislativo della Marcatura CE e non si occupa di particolari tecnici. Peraltro il Regolamento n. 305/11 è attuazione del TFUE-Trattato sul funzionamento dell’Unione europea. Esso riserva la sola competenza in materia di prodotti al livello comunitario e lascia al livello nazionale la competenza in materia di progettazione edifici e di direzione lavori. Qundi, obblighi correlati alle attività in cantiere non potrebbero nemmeno trovarvi posto.

Manuale di posa e UNI EN 14351-1

Il capitolo 6 della UNI  EN 14351-1 oggi in vigore (EN 14351-1:2016, onestamente uguale alla 14351-1:2010 e per quanto riguarda il capitolo 6 uguale alla 14351-1:2006, quindi decisamente datata e scritta in risposta di tutto un altro quadro legislativo comunitario rispetto all’attuale) prevede che il fabbricante, qualora non sia direttamente responsabile dell’installazione, fornisca “informazioni su….. immagazzinaggio, movimentazione …..requisiti e tecniche di installazione” cosa questa un po’diversa da un manuale di installazione.

Istruzioni e manuale

Mi spiego meglio in merito alla differenza tra “istruzioni” e “manuale” utilizzando la parte “movimentazione” come esempio in quanto più facile:

  • “i prodotti qualora trasportati su automezzi devono essere sempre posti in verticale e mai messi in orizzontale” è un’informazione relativa al trasporto
  • “i prodotti devono essere movimentati su cavalletti a struttura metallica prodotti con tubolari di sezione non inferiore a 30mmx 30mm, imballati con polistirene spessore 10mm, assicurati ai cavalletti con tre cinghie piatte di larghezza non inferiore a 40mm, tensionate a 35Kg cadauna; i cavalletti debbono sempre essere fissati sull’automezzo mediante bloccaggi a vite assicurati al pianale e 2 cinghie larghezza non inferiore a 50mm tensionate a 100Kg cadauna e movimentati tramite transpallet e/o carrello elevatore; i serramenti non possono essere scaricati da detti cavalletti se non ad una distanza massima di 2 metri dal vano di posa” è un manuale per il trasporto, magari folle ma è un manuale.

La EN 14351-1 non prevede manuali di posa

Ora, dato che il fabbricante, che potrebbe non aver mai visto il cantiere e mai aver modo di vederlo, mai potrà scendere in dettaglio in merito all’installazione visto che la precisa definizione della stessa è legata indissolubilmente alle condizioni locali. Mai potrà redigere un vero e proprio manuale di posa dettagliato ed omnicomprensivo ma solo dare generiche informazioni. I redattori della EN 14351-1 quindi, evidentemente consci di questo limite, non hanno richiesto manuali di posa e nemmeno istruzioni, ma per l’appunto solo generiche informazioni che poi, nel bailamme delle successive letture, sono divenute nella comune vulgata “il manuale di posa”.

Informazioni di base sulla posa se…

Personalmente ritengo che il fabbricante dei serramenti, qualora non responsabile direttamente dell’installazione, sia tenuto anche per autotutela a fornire le informazioni necessarie al soggetto che contestualizzerà il “progetto di posa” (p.es compatibilità chimiche, eventuali punti di ancoraggio obbligati ecc..). Ciò permette che tale progetto possa essere adeguatamente sviluppato, ma nulla più.

Nota per il futuro dei manuali di posa

L’ultima versione del template CEN per la scrittura delle norme relative ai prodotti da costruzione, dovendo garantire una precisa risposta ai Mandati ed alle richieste di CPR, ha in pratica “ucciso” il capitolo 6 così come visibile oggi nella EN 14351-1. Infatti, come si può vedere leggendo la oggi pubblicata, anche se mai armonizzata, EN 14351-2 (ossia l’ultimo prodotto del TC33 WG1) la parte “Installazione, trasporto e manutenzione” è stata estratta dal testo di norma e posta nell’Allegato E che

1) è meramente informativo e

2) porta la richiesta con il verbo “dovrebbe”. Questo dimostra che il livello comunitario, a mio avviso nel rispetto delle prescrizioni di TFUE, stia sempre di più esimendosi dal richiedere prescrizioni relative all’installazione.

Samuele Broglio, Confartigianato Imprese

(continua)

Qui il piano della serie:

1-Introduzione: la posa dei serramenti e leggi europee e italiane

2-Il progetto di posa;

3-Il manuale di posa

4-Il Codice al Consumo

5-Il giunto di posa

6-Obblighi del Serramentista

a cura di EB

production mode