Edilizia

Posa in opera serramenti e appalti pubblici. L’appaltatore deve dare garanzie

Lo afferma il decreto CAM-Criteri Ambientali Minimi e lo conferma il Ministero dell’Ambiente. Ne parla Marco Piana di PVC Forum al Serramentour di Brescia del 21 giugno

L’appaltatore deve specificare durata e caratteristiche delle garanzie fornite, anche in relazione alla posa in opera, in conformità ai disposti legislativi vigenti in materia in relazione al contratto in essere. E deve presentare un certificato di garanzia e le indicazioni relative alle procedure di manutenzione e di posa in opera.

E’ quanto afferma il decreto CAMCriteri Ambientali Minimi, il provvedimento dell’11 ottobre 2017  (GU Serie Generale n.259 del 6-11-2017) che regola l’affidamento per i servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici.

È questo l’argomento che viene affrontato al Serramentour di Brescia del 21 giugno dall’ing. Marco Piana, direttore di PVC Forum che mette in luce: “Le indicazioni che provengono dal Ministero dell’Ambiente sono chiare e coerenti con il testo dei CAM. Il produttore deve rilasciare un certificato di garanzia per la manutenzione e per la posa facendo riferimento al proprio manuale ed alle norme utilizzabili”.

E, per quanto singolare ciò possa sembrare, il riferimento anche per gli appalti pubblici è il Codice del Consumo. Sempre Piana: “Per certificato di garanzia si deve intendere il documento con cui il produttore dichiara secondo il Codice del Consumo”. Ma ne sapremo di più a Brescia.

Per iscriversi al Serramentour di Brescia clicca qui.