Normativa

Posatori certificati UNI 11673 di serramenti, oltre 4000

Cresce a ritmi sempre più intensi il numero degli installatori di serramenti professionalmente certificati secondo UNI 11673-2:2019 presenti nell’Albo di Accredia

Non si arresta il numero dei posatori certificati UNI 11673:2 di serramenti presenti nell’Albo di Accredia. Nonostante pandemia e lockdown, ai primi di gennaio il numero ha varcato la soglia dei 4000 per toccare oggi punta 4386, come testimonia qui il sito di Accredia. Oltre 1300 rispetto a due mesi fa, come attestavamo in questa notizia.

E pensare che solo a metà dicembre 2019, poco più di un anno fa, Accredia dava il via libera a tre organismi notificati in grado di certificare i posatori e che, prima di Natale di quell’anno, erano solo quattro i primi installatori certificati UNI 11673:2. Poi, via a una crescita, lenta dapprima, frenata da due mesi di lockdown, e poi il grande balzo in avanti con una progressione geometrica del numero dei certificati UNI 11673:2 a partire da metà del 2020: 400 a marzo, 1000 a luglio, 2000 a settembre, 3000 a metà novembre fino al dato odierno.

Nel frattempo gli organismi riconosciuti ai fini dell’accreditamento della figura professionale di installatore/posatore serramenti ai sensi della norma UNI 11673-2:2019 sono passati da tre a sei: Certi.s, Dekra, ICMQ, Intertek, Istituto Giordano e Tecnolab. Un settimo organismo è in via di accreditamento e potrebbe essere riconosciuto entro fine mese.

Per numero di certificazioni primeggia Dekra con il 35% di quote di mercato tallonata strettamente da Certi.s con il 31%. Seguono l’Istituto Giordano, ICMQ, Intertek e Tecnolab. Ma questi sono dettagli. Quello che conta è che una norma, tutto sommato giovane, è riuscita a qualificare ufficialmente 4386 posatori. Diciamo ufficialmente perché sono diverse centinaia i posatori che hanno superato positivamente gli esami e sono in attesa di vedere i loro nomi inseriti nell’Albo.

La forte spinta verso la certificazione dei posatori viene almeno da quattro fattori: la forte competitività intrasettoriale, la pressione per l’efficientamento energetico della nostra edilizia, la spinta delle reti aziendali di grandi e medi produttori di serramenti verso la qualificazione dei loro installatori e l’attesa crescente per un Decreto del Presidente della Repubblica, nel quadro del recepimento della Direttiva europea 844, che legherà gli incentivi statali dell’ecobonus nelle sue diverse forme alla qualificazione/certificazione degli installatori. Quando arriverà, non lo si sa.

a cura di Ennio Braicovich

production mode