Normativa

Vecchio cancello in ferro si abbatte su donna

Incidente domestico alle porte di Torino a Borgone di Susa. Serie le condizioni della 57enne ricoverata all’ospedale CTO di Torino. Un'occasione per fare il punto sulla norma sulla manutenzione delle chiusure manuali e motorizzate.

Un cancello in ferro, vecchio e pesante, si è abbattuto su una signora 57enne che lo stava aprendo. È successo l’altra sera a Borgone di Susa, a poche decine di chilometri da Torino. Per liberare la vittima dal pesante manufatto sono dovuti intervenire i vigili del fuoco volontari di Borgone-Sant’Antonino, i vigili permanenti di Susa assieme alle autoambulanze intervenute prontamente sul posto. Ricoverata inizialmente all’ospedale di Rivoli la vittima ha dovuto essere trasportata all’ospedale CTO di Torino. Ne avrà, pare, per un mese e mezzo. I carabinieri di Susa hanno sequestrato parti del manufatto. Dalle prime ricostruzioni pare che il cancello in ferro, che dalle foto de La Stampa pare essere ad azionamento manuale. sia uscito dai cardini e abbia travolto la signora cui auguriamo pronto ristabilimento.

In Italia, ogni anno, diverse decine di persone, in genere anziani, bambini ma anche adulti, rimangono gravemente ferite o addirittura muoiono a causa del ribaltamento o del malfunzionamento dei cancelli. Diverse le possibili cause del fenomeno: errata progettazione, costruzione, installazione o più semplicemente carenza o assenza di cura e manutenzione. Come potrebbe essere nel caso del cancello in ferro di Borgone di Susa.

Una norma sulla manutenzione e posa delle chiusure 

L’incidente richiama ancora una volta l’attenzione sulla sicurezza delle chiusure manuali e motorizzate. Al riguardo, in sede UNI un gruppo di lavoro (GL13) lavora (vedi news) per giungere a una norma sulla qualificazione degli installatori di chiusure manuali e motorizzate su proposta di ACMI. Titolo della bozza di norma è  “Chiusure ad azionamento manuale o motorizzato – Criteri per la posa, manutenzione e riqualificazione”. Ai lavori partecipano anche il Consorzio Fabbri Confabit e ACPSI, Associazione Cancelli e Porte Sicuri. Base dei lavori per la redazione di una norma ad hoc è la “Guida alla posa e manutenzione delle chiusure tecniche e manuali e motorizzate” elaborato dall’arch. Mario Sanvito su incarico di Acmi.

Foto: courtesy La Stampa

 

a cura di EB

production mode