Normativa

Infissi e Superbonus in un webinar di Fondazione Inarcassa

Un estratto delle FAQ riguardanti i componenti finestrati tratte dal Webinar "SUPERBONUS 110%: dalla teoria alla pratica con focus sugli aspetti assicurativi” organizzato il 14 aprile dalla Fondazione Inarcassa.

Infissi, serramenti, vetrate, porte, serre, verande sono elementi che suscitano sempre grande attenzione (e discussione) quando si parla di ecobonus e Superbonus. Specie quando i problemi legali, fiscali, progettuali e a volte tecnologici si avvolgono strettamente l’un con l’altro. Così è stato anche in occasione del Webinar “SUPERBONUS 110%: dalla teoria alla pratica con focus sugli aspetti assicurativi” organizzato il 14 aprile dalla Fondazione Inarcassa.

Il webinar dal taglio molto pratico ha voluto illustrare delle situazioni reali che vedono coinvolti i tecnici edili alle prese con la maxi agevolazione. L’obiettivo era dare loro spunti concreti e utili per gestire questa opportunità con la giusta serenità.

Ora Fondazione Inarcassa pubblica sette pagine di FAQ emerse nel corso del dibattito.  Qui pubblichiamo alcune FAQ che riguardano proprio gli elementi di cui si occupano i nostri lettori. Le domande sono state poste dai partecipanti al webinar. Ad esse hanno risposto il panel di esperti. L’intera sequenza delle FAQ è rinvenibile qui sotto in allegato in allegato. Leggere le sette pagine di FAQ dà il senso immediato delle difficoltà in cui si trovano ad operare i progettisti nei progetti da Superbonus.

Fondazione Inarcassa è stata costituita dalla Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti. (EB)

Foto: Casa Turoldo, doc. ing. Domenico Pepe


FAQ relative agli infissi, finestre, serre e verande

1-Domanda: Nel caso di sostituzione di infissi con modifica della sagoma, va in detrazione al 110 la superficie finestrata corrispondente a quella esistente, mentre la restante eccedenza rientra nel bonus al 50%?

Risposta: Ultimo e recente intervento dell’ENEA nel corso dell’audizione del 28/04/2021 in Commissione Attività Produttive alla Camera, conferma il riconoscimento dell’agevolazione 110% per la sostituzione degli infissi se mantenute forma e dimensioni, con eventuali modifiche dovute alle tolleranze di cantiere o a motivi tecnicamente validi. Tale obbligo viene meno negli interventi di demolizione e ricostruzione, con riferimento “geometrico, dimensionale e di posizione nella situazione post opera”.

Solo per gli interventi di demolizione e ricostruzione con sagoma diversa ma stessa volumetria, infatti, la sostituzione degli infissi può beneficiare delle altre detrazioni.

2-Domanda: Sulle dimensioni degli infissi che tolleranze devo utilizzare per certificare lo stato legittimo?

Risposta: La sostituzione delle finestre comprensive di infissi è ammessa al Superbonus, ma solo a parità di superficie e di forma, con una soglia di tolleranza del 2% sulle dimensioni.

Una presa di posizione, per quanto riguarda le nuove finestre, che si ricollega all’ art. 34-bis del DPR n. 380/2001 (Testo Unico Edilizia): “Il mancato rispetto dell’altezza, dei distacchi, della cubatura, della superficie coperta e di ogni altro parametro delle singole unità immobiliari non costituisce violazione edilizia se contenuto entro il limite del 2% delle misure previste nel titolo abilitativo”. Quindi, stiamo parlando di tolleranze costruttive.

3-Domanda: Nel caso di condominio, Il fotovoltaico, come le finestre, dato che è inserito in una parte comune (il tetto) può essere realizzato senza la conformità delle parti interne? Anche se è connesso ad un POD di un privato?

Risposta: A mio avviso no se è connesso ad un privato con difformità

4-Domanda: Una serra realizzata a Milano nel 2012 con pratica Cial (pur avendo allegato relazione strutturale e tutta la documentazione completa) è da considerarsi abusiva in quanto non presentata con Scia?

Risposta: Assolutamente si.

5-Domanda: Verande sul balcone, chiuse, con strutture precarie e non, intanto rientrano come parte comune in quanto facenti parte della facciata e del suo decoro. Ogni veranda così come descritta deve essere regolare per attestare la conformità?

Risposta: Assolutamente si.

6-Domanda: Se ci fossero delle piccole difformità interne, come tramezzi spostati o demoliti per rendere open space, è un abuso da sanare??

Risposta: Si, se si vuole trainare interventi interni.

7-Domanda: Per interventi sulle parti private la posizione di una porta interna è “bloccante” per la conformità edilizia?

Risposta: A mio avviso si.

8-Domanda: Una tettoia addossata all’edificio e libera sui tre lati, si configura come abuso edilizio?

Risposta: A mio avviso si.

9-Domanda: Buongiorno, una domanda per arch. Pulvirenti, per un ecobonus in condominio con trainato sostituzione infissi, devo verificare la conformità interna della singola u.i.?

Risposta: A mio avviso no.

10-Domanda: Domanda per l’architetto sul tema delle conformità edilizie. Vorrei sapere in quale fase è necessario acquisire eventuali sanatorie. In particolare vorrei sapere se il tecnico incaricato può pretendere dai condomini la sistemazione delle difformità nella prima fase di progetto di fattibilità. Ultima domanda chiedo se la chiusura di un balcone con ante scorrevoli vetrate trasparenti è soggetto a titolo abilitativo.

  • bisognerebbe acquisire ed avere chiarezza a mio avviso prima dell’inizio dei lavori per essere sicuri di poter ricevere la concessione in sanatoria.
  • Il tecnico deve chiedere all’amministratore la regolarizzazione degli abusi
  • Assolutamente si

11-Domanda: Il risvolto del cappotto sulle spallette delle finestre che comporta una riduzione dei fori architettonici può dare luogo ad una difformità o è accettabile

Risposta: Si, se rientra nel 2% di tolleranza

L’intera sequenza delle FAQ è rinvenibile qui sotto in allegato.

a cura di EB

Documenti Allegati

FAQ SUPERBONUS 110% FONDAZIONE INARCASSA

production mode