Come si installa

Certificazione dei posatori di serramenti: oltre 6200 in Accredia

Più che raddoppiato, da fine novembre, il numero degli installatori di infissi certificati ex UNI 11673-2. Cresce anche il numero degli organismi accreditati

La certificazione dei posatori di infissi ex UNI 11673-2 fa un bel salto in avanti a fine aprile raggiungendo oggi quota 6207 (clicca qui). Sono tanti, infatti, gli installatori di serramenti presenti oggi nell’Albo delle figure professionali di Accredia che sono stati certificati dai diversi organismi di certificazione secondo UNI 11673-2:2019.

Oggi sono sei gli organismi presenti nell’Albo: Certi.s, Dekra, ICMQ, Intertek, Istituto Giordano e Tecnolab. In realtà sono almeno sette mancando ancora all’appello i posatori certificati da Q-AID, organismo che è stato accreditato da Accredia a fine gennaio (vedi news). Ma altri organismi stanno bussando alle porte dell’ente unico nazionale di accreditamento. Secondo nostre informazioni l’ente ABICert di Ortona (CH) ha già iniziato a operare da qualche mese. E almeno altri due sono gli enti hanno depositato domanda di accreditamento che è in via di processo.

Il numero di posatori certificati, 6207, più che raddoppia rispetto ai 3000 certificati al 22 novembre. Quindi nel giro di soli cinque mesi, nonostante le difficoltà dovute alla pandemìa. Un risultato unico e importante cui sta dando un importante contributo la richiesta di certificazione di posatori di cappotti e di infissi da parte di progettisti, imprese, asseveratori che vogliono mettersi in una botte di ferro nei lavori da Superbonus 110%.

ll numero dei posatri certificati è ancora tutto sommato modesto (15%?) se lo poniamo in relazione al numero delle aziende di produzione e di distribuzione. Ed è modesto rispetto al quorum “politico” che sarebbe necessario perché prenda attuazione quanto previsto dal DECRETO LEGISLATIVO 10 giugno 2020, n. 48  ovvero il DPR che legherà detrazioni fiscali alla posa effettuata da posatori certificati. Come impone la direttiva europea 844.

Le varie voci dell’imminenza del DPR che si susseguono da parecchio tempo non hanno molto fondamento. Certamente il ritmo sostenuto della certificazione dei posatori pone una bella ipoteca sulla obbligatorietà del patentino di posa.

Foto: doc. Magò

 

a cura di Ennio Braicovich

production mode