Prodotti

Le novità Gealan per le finestre in pvc al Serramentour

Le tre tappe del Serramentour d’Autunno – Padova, Riccione e Roma – saranno occasione per offrire al i serramentisti italiani le tante novità che il gammista del pvc ha sviluppato in tema di serramenti e “attorno” ai serramenti: un nuovo sistema e tanti accessori. Ne parliamo con Alessandro Brignach, al testa di Gealan Italia.

Gealan sotto i riflettori della ribalta nelle tre tappe del Serramentour d’Autunno: anzitutto Padova, 16 settembre, quindi Riccione, 23 settembre, e infine Roma, il 7 ottobre. Saranno una imperdibile occasione per i serramentisti italiani per conoscere l’offerta del sistemista del pvc che quest’anno si allarga e va ben oltre il serramento: soglie, sistemi d’allarme, ampia gamma di aeratori e un nuovo sistema per finestre, il Linear. Ma andiamo con ordine: anzitutto chi è Gealan e che cosa fa?

Alessandro Brignach
Alessandro Brignach

Risponde Alessandro Brignach, direttore commerciale per l’Italia:

Gealan è uno dei principali produttori europei di profili in PVC per porte e finestre. Con alle spalle una storia aziendale che vanta quasi 100 anni di attività e con un fatturato pari a circa 250 milioni di Euro e oltre 1300 esperti nel campo dei serramenti si impegnano per far crescere il volume d’affari dei serramentisti, dei costruttori edili e dei posatori. Dal 2014 Gealan appartiene al Gruppo VEKA AG mantenendo però la propria identità strutturale, commerciale e di prodotto. Operiamo prevalentemente sul mercato Europeo e siamo riconosciuti sul mercato come azienda particolarmente innovativa.

Guidafinestra: Quest’anno vi presentate con tantissime novità prodotto e che presentate fisicamente al Serramentour d’Autunno. Come mai tanti nuovi prodotti?

Alessandro Brignach: Esattamente sì, abbiamo tanti nuovi prodotti. Era quanto avremmo dovuto presentare in occasione della Fiera di Norimberga, rinviata al 2022 per le note ragioni. Gealan è un’azienda giovane e molto dinamica, per quanto strutturata non siamo per nulla pachidermici con linee decisionali molto corte. Abbiamo una creatività innata che coltiviamo ogni giorno guardando i diversi mercati, cercando di essere al passo con i tempi, eco-sostenibili e rispettosi dell’ambiente, pratici ed economici.
Il nostro slogan integrato nel nostro marchio è “Innovazione con Sistema“. Dunque, siamo sempre alla ricerca di innovazioni, idee nuove ed originali da immettere sul mercato, valutando con sana autocritica se il prodotto è valido oppure no; spesso la vena ispiratrice deve fare però i conti con mercati che per quanto in contesto europeo sono tra loro completamente differenti.

Guidafinestra: Vedo che non mancano le novità sui prodotti tradizionali della casa, i sistemi di profili per finestre in pvc. Tuttavia, vedo una dominanza di novità in termini di equipaggiamento, a corredo del bene Finestra. Insomma, tanta accessoristica. Come mai? Forse state invadendo il campo degli accessoristi?

Alessandro Brignach: Assolutamente no, nessuna invasione di campo. La parola d’ordine è differenziazione; il serramento comune è diventato come un’autovettura: sono le dotazioni optional che fanno la differenza e ne creano il valore. Se riesco a differenziarmi ho argomenti aggiuntivi per riuscire a concludere la vendita, diversamente sarà solo il prezzo a determinarne la scelta. E’ invece vero che questi accessori a corredo della finestra vengono sviluppati in collaborazione con accessoristi.

Guidafinestra: Ce li vuoi gentilmente descrivere uno ad uno iniziando dalla soglia?

Alessandro Brignach: l’argomento è noto da molto tempo. Tutte le soglie oltre a dover garantire prestazioni termiche, acustiche e impermeabilità all’acqua, devono rendere l’accesso il più semplice e facile possibile, soprattutto alle persone diversamente abili. Questo ultimo elemento è stata la linea guida nello sviluppo (ancora in corso) della nostra soglia.

Guidafinestra: E poi ci sono i sistemi di allarme….

Alessandro Brignach: E’ risaputo e statisticamente provato, che i punti di ingresso più deboli nonché corsia preferita dei ladri sono appunto finestre e porte finestre. Una volta questo poteva essere limitato ai proprietari di singole abitazioni o appartamenti posti ai piani più bassi, ma oggi non è più cosi. I ladri oltre ad essere abili freeclymber, si calano in cordata dai tetti.
Esistono tantissimi sistemi di protezione, meccanici, elettronici che impongono spesso interventi più o meno invasivi. Questi nostri nuovi accessori sono invece installabili in qualsiasi momento, ed una volta opportunamente installati e tarati, per i successivi 4/5 anni saranno i nostri guardiani. Certo non impediranno l’ingresso ai noti sgraditi ospiti, ma emetteranno una sirena da 110 dB già al solo tentativo di scasso o ingresso. Il primo, il Gealan Sense Window, è invisibile, si installa in prossimità della ferramenta perimetrale e si attiva al movimento del meccanismo. Il secondo Gealan Sense Glass, viene applicato sul vetro, è visibile dall’esterno grazie ad un led che lampeggia, ed è in grado di identificare l’urto accidentale di un pallone contro il vetro da un reale tentativo di intrusione evitando inutili allarmi.
Direi geniali al punto che li testerò anche nella mia abitazione!

Guidafinestra: Alla prova del consumatore, dunque. Ci dirai, a tempo debito come funzionano. Avete anche un’ampia gamma di aeratori…

Alessandro Brignach: Si chiamano Gealan Caire, e sono per noi una vera e propria novità!….c’è tanto da scrivere! Abbiamo seguito alcune linee guida che sinteticamente riepilogo ma meritebbero molto più spazio.
Al centro del loro sviluppo c’è il concetto di salute come fattore di benessere, di protezione dell’ambiente interno contro l’eccesso di umidità, di protezione dai pollini, dalle polveri sottili, spore fungine e altri allergeni. Non dobbiamo dimenticare l’efficienza energetica e la protezione del clima grazie al minimo consumo di energia e al massimo recupero di calore grazie allo scambiatore interno di calore che fa entrare aria fresca e che viene riscaldata dall’aria calda ma viziata che viene espulsa all’esterno. Il tutto in maniera silenziosa. Infine, la presenza di un aeratore significa anche maggior sicurezza contro le effrazioni perché l’areazione a finestre aperte o con l’anta in posizione di ribalta è un invito all’effrazione.

Guidafinestra: dal vostro catalogo vedo che avete sistemi di areazione sia passivi che attivito?

Alessandro Brignach: I sistemi passivi sono semplici ma efficaci, affidabili ed economici. Garantiscono una aerazione di base permanente, impediscono la formazione di muffe e lavorano in modo indipendente. Installati nella battuta delle finestre, sono compatti e invisibili.
I sistemi di aerazione attivi come Gealan-Caire® smart e Gealan-Caire® MIKrovent generano attivamente un flusso d’aria con i ventilatori. Non appena i valori del clima interno misurati dai sensori (temperatura e umidità) si discostano dall’ideale, i sistemi attivi iniziano a trasportare aria viziata all’esterno e aria fresca all’interno. I sistemi di aerazione attivi possono spostare grandi volumi d’aria e sono la scelta giusta quando è necessario arieggiare grandi stanze o intere abitazioni in modo efficiente dal punto di vista energetico, senza impegno da parte degli occupanti.

Guidafinestra: E poi, ultimo, ma non meno importante, un nuovo sistema, Linear. Perché è stato sviluppato? Sostituisce o integra altri vostri sistemi? Quali le sue prerogative tecnologiche, funzionali, estetiche e produttive?

Alessandro Brignach: breve, il nostro storico sistema S7000 andrà gradualmente in pensione, motivo per il quale abbiamo sviluppato Linear.

Gealan Linear
Gealan Linear

Gealan-Linear® è stato progettato per soddisfare le più elevate esigenze di un profilo con profondità di costruzione di 70 mm+ in termini di Prestazioni, Design, Efficienza economica, Versatilità. Questo è stato l’obiettivo dello sviluppo del prodotto fin dall’inizio. Ecco, in dettaglio, le sue prerogative essenziali.
Design: Con il suo linguaggio formale semplice e chiaro sia all’esterno che all’interno, il sistema Linear pone anche degli accenti in termini di design. Le parti a vista sottili forniscono più luce grazie ad una più ampia superficie vetrata. Le battute dei profili con inclinazione di 4° conferiscono un linguaggio formale moderno e lineare. Fa parte di un orientamento di assoluta tendenza in architettura verso un design lineare ed angolare delle finestre basato sul modello delle finestre in alluminio.
Prestazioni: Il sistema a tre guarnizioni raggiunge le massime prestazioni nel segmento di mercato dei 74mm+ grazie ad un design innovativo che è costantemente progettato per soddisfare le esigenze attuali e future del mercato. Venendo alle prestazioni termiche basti pensare che l’Uf attuale, calcolato, vale 1,155 W/m2K. Ma faremo di meglio con l’ottimizzazione dei rinforzi.
Efficienza economica: I profili progettati all’insegna dell’ottimizzazione e soluzioni di dettagli innovativi consentono l’utilizzo del sistema in modo semplice e veloce. L’elevata compatibilità all’interno del sistema, ma anche con altri sistemi Gealan, riduce la quantità di profili, accessori e rinforzi necessari.
Versatilità: Grazie alla profondità di costruzione di 74 mm, è possibile utilizzare una vasta gamma di profili accessori già disponibili e numerose soluzioni di sistema già esistenti. Un nuovo sistema portoncino e un’anta adattata visivamente per il sistema scorrevole Gealan-Smoovio completano l’ampia offerta di questo sistema.

a cura di Ennio Braicovich

production mode